Facilitare facilitando!

Se non si può non comunicare, non si può nemmeno non FACILITARE:

All’interno di questo sito internet troverete esempi di metodologie di facilitazione dialogica e progettazione partecipata per la Pianificazione Strategica attraverso precisi Modelli operativi di riferimento anche relazionale a supporto di metodologie concrete

Il mondo è in costante cambiamento: le aziende e le persone hanno bisogno di muoversi con ritmi differenti. La facilitazione in azienda può aiutare ad affrontare meglio i cambiamenti, soprattutto nel TEAM

Anche l’impresa, l’azienda è ormai un sistema complesso con queste caratteristiche:

E’ un organismo sistemico
E’ un sistema cognitivo
La conoscenza e la fiducia sono risorse fondamentali
La creazione di nuova conoscenza e di nuova fiducia sono paradigmi di un nuovo processo di sviluppo
Si passa da situazioni di equilibrio a situazioni di disequilibrio dinamico

E’ come se stessimo danzando con una musica diversa: cambia la musica, e cambia la danza. Occorre sì formare, ma anche facilitare.

Facilitare, facilitando

Le organizzazioni stanno apprendendo a coinvolgere le persone in nuove forme di problem-solving creativo e di progettazione partecipata. Si ricercano programmi, anche formativi, capaci di coinvolgere, motivare e muovere le persone e team in modo da aumentare la produttività grazie ad una maggiore condivisione e partecipazione delle idee attraverso anche team dedicati al problem solving e allo sviluppo.

In una nuova logica trasformazionale sii cercano nuovi team di progetto che si muovono e seguono logiche partecipative. Moltissime aziende stanno diversificando il loro approccio al mercato attraverso metodi e metodiche di facilitazione partecipata e partecipativa (Open Space Technology, Goal Oriented Project Planning (Gopp)- Top: Technology of Partecipation, European Awareness Scenario Workshop, ecc.).

E non solo.

Potremmo parlare di Teoria U, Counseling Facilitativo, Appreciative Inquiry ed altro ancora.

Per un approfondimento si suggerisce il libro: “Il manager del cambiamento”, Ed.FAG, con postfazione di J.M.Campbell “European Regional Representative” International Association of Facilitators.

Quali sono i benefit di un approccio facilitativo?

Sono molto concreti nel breve termine e danno ritorni di investimento nel lungo termine. Fare cultura e promuovere la cultura e la formazione della partecipazione è fondamentale perchè si coinvolgono più persone..attraverso la fiducia personale, diventando attivatori di processi di miglioramento personale ed aziendale e creando circoli virtuosi.

Facilitazione e Tecniche di facilitazione

Sviluppare le organizzazioni apprendendo come coinvolgere le persone in nuove forme di facilitazione, di problem-solving creativo, di pianificazione e di progettazione partecipata. Fare cultura e promuovere la cultura e la formazione della partecipazione è fondamentale perchè si coinvolgono più persone..attraverso la fiducia personale, diventando attivatori di processi di miglioramento personale ed aziendale e creando circoli virtuosi.

Per favorire processi di innovazione e cambiamento (Change LAB) sono necessarie metodiche condivise di facilitazione che permettano di esplorare le idee presenti e favorire l’impegno delle persone sui progetti che si possono realizzare insieme, di disegnare percorsi di sviluppo e favorire regole di ingaggio chiare e vincenti, quindi di integrare i feedback di tutte persone.

Facilitare facilitando!

What We Do

Top